Intermediazione immobiliare: cos’è e a cosa serve

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
CONDIVIDI

Cos’è l’intermediazione immobiliare? E a cosa serve? Il mediatore, oppure agente immobiliare, è il protagonista di questa tipologia di attività e il suo ruolo è davvero fondamentale affinché una compravendita vada a buon fine. Vediamo brevemente di cosa si tratta.

Chi è il mediatore o agente immobiliare?

Per mediatore o agente immobiliare si intende quel soggetto che mette in contatto le due parti, venditore e acquirente, per la compravendita di un immobile. Si tratta di una figura di grande rilievo perché attraverso le sue competenze e capacità è in grado di raggiungere un punto d’incontro tra domanda e offerta e concludere in maniera positiva l’affare immobiliare. 

L’attività di mediatore non può essere eseguita da tutti. Anzi, ci si potrà rivolgere esclusivamente a professionisti che sono abilitati alla professione. Stiamo parlando delle Agenzie Immobiliari che sono iscritte al registro delle imprese oppure degli Agenti iscritti al REA (Repertorio Economico Amministrativo). 

Come si svolge il ruolo del mediatore? L’agente immobiliare propone un mandato per la vendita dell’immobile. Al contempo, il venditore si impegna a rispettare delle regole in termini di tempi e di revoca che sono contenute nel mandato. Di solito, si tratta di un accordo scritto e quello verbale è sempre revocabile.

Costi di intermediazione immobiliare

Uno degli aspetti che necessitano di un approfondimento sono i costi di intermediazione immobiliare. Il compenso ottenuto dall’agente immobiliare è calcolato su una percentuale del prezzo di acquisto dell’immobile e viene versata sia da chi vende che da chi acquista. 

Non c’è una normativa che regola questo aspetto ma la percentuale viene indicata da parte della Camera di Commercio. Di regola, la percentuale si attesta a circa il 3%. 

Questo valore, tuttavia, è una media. Infatti, alcune agenzie immobiliari potrebbero aumentare la percentuale ottenendo delle provvigioni pari al 5%. In ogni caso, il valore della provvigione è sempre negoziabile dal cliente.

Come superare le provvigioni?

Per alcuni, le provvigioni potrebbero essere una spesa troppo elevata quando si è in procinto di acquistare una casa. Ecco perché è sempre meglio individuare prima la percentuale di provvigioni per evitare spiacevoli sorprese durante la compravendita. 

Pertanto, sulle schede dettaglio immobile della piattaforma AirHome c’è la possibilità di modificare e tenere traccia delle varie commissioni di agenzia per avere un conto economico della compravendita fedele alla realtà del mercato e in linea col proprio budget.

Potrebbe interessarti anche: